Archivi del mese: settembre 2016

Portulaca saltata con aglio e limone

Un giorno scopri, leggendo qualche post su Internet, che l’erbaccia che eri abituato ad sradicare e che avevi sempre pensato fosse infestante, in realtà non lo è. Si tratta bensì di un’erba spontanea con tantissime proprietà e ti rammarichi per non averne goduto fino a quel momento …

Sto parlando della portulaca, una pianta perenne, di cui ultimamente si sente tanto parlare perché molto ricca di omega 3, vitamine e sali minerali.

2-portulaca-2_new
Con il suo sapore un po’ acidulo, si presta bene per la composizione di ricche insalate oppure si può scottare leggermente a fiamma bassa, come in questa ricetta.

Potrete accompagnare questa preparazione con una cremina di crema di sesamo (chiamata anche tahin) con salsa di soia, uno spicchio di aglio spremuto, mezzo limone (QUI la ricetta). In tal caso non aggiungete limone alla portulaca per evitare che l’acidulo predomini su tutti gli altri sapori.

1-piatto-di-portulaca_new

Nella sezione “Proprietà” troverete informazioni e curiosità su proprietà e controindicazioni mentre in fondo trovate la sezione “Altre idee sul Web” con link ad altre ricette.

Continua a leggere

Crema di zucca con funghi porcini al forno

Oggi ho il piacere di presentarvi una ricetta di Margherita, appassionata di cucina naturale e di stagione.
La ricetta che ha preparato ha tutti i sapori, i profumi e i colori dell’autunno. Sono infatti i funghi porcini protagonisti di questo gustoso piatto arricchito con una saporita crema di zucca.

0-porcini-in-crema-di-zucca-2
Ad un certo punto della preparazione c’è una novità: con gli stessi ingredienti e una piccola variazione nel procedimento potrete ottenere due presentazioni completamente diverse: una adatta per l’antipasto e l’altra per un secondo!

0-tartine-di-funghi-e-zucca-2

Non vi resta che correre in cucina e provare … !

In fondo trovate la sezione “Altre idee sul Web” con link ad altre ricette.

Continua a leggere

Chutney di mele, prugne e cipolle

La lunga cottura a fiamma bassissima con un mix di spezie e qualche cucchiaio di aceto trasforma della buona frutta e qualche verdura in un Chutney, un condimento agrodolce ottimo per accompagnare legumi, verdure, cereali, tofu e tempeh.

Il calore in pochi minuti sprigiona l’aroma delle spezie e i profumi di paesi lontani.

Mele, pere, prugne, albicocche assieme a cipolle, peperoni, pomodori, patate e poi ancora zenzero, cumino, pepe, cardamomo, chiodi di garofano, cannella … una allegra danza di sapori, consistenze e colori!

chutney_prugne_mele_cipolle-2

Infinite sono le variazioni che si possono fare con il Chutney e ogni volta che ne hai appena provata una non vedi l’ora di tentare anche la successiva.

Tra le varie versioni che ho provato, quella che più mi è piaciuta è quella con mele, prugne e cipolle e con chiodi di garofano, cannella e zenzero. La cottura è davvero lunga, un paio di ore a fiamma bassissima in cui la verdura, la frutta e le spezie cuociono insieme nell’aceto di mele.

chutney_mele_prugne_cipolle

In fondo troverete una carrellata di variazioni … a voi la scelta,  dosate comunque le spezie e l’aceto molto lentamente in modo da scoprire di volta in volta il sapore che più vi piace !

In fondo trovate la sezione “Altre idee sul Web” con link ad altre ricette.

Continua a leggere