Avena con bietoline, pomodirini secchi e mandorle

Non c’è epoca che tenga, c’è chi da sempre se li mangia e chi, da sempre, li dà in pasto agli animali. Cereale si o cereale no? Anche all’avena è toccato un simile destino, popoli che la mangiavano con gusto e altri che la riducevano a biada per cavalli.AVENA_bietole_POMODORINI_secchi

Nel lontano XVIII secolo fu addirittura oggetto di disputa tra scozzesi e inglesi che tanto bene, è vero, non si sono mai voluti. Samuel Johnson, poeta e scrittore britannico si permise di definire l’avena il “cibo per gli uomini in Scozia, per i cavalli in Inghilterra”. Il poeta non voleva certo fare un complimento agli scozzesi, ma questi ultimi seppero reagire elegantemente ribattendo che: “l’Inghilterra è famosa per l’eccellenza dei suoi cavalli, mentre la Scozia lo è per i suoi uomini”.

Scozzesi a parte, non sono stati tanti i popoli che nei secoli hanno avuto modo di apprezzare la bontà di questo cereale. In qualche epoca addirittura fu nominato Erba del Diavolo, a causa di una favoletta in cui il Diavolo appunto si lamentò con Dio di non aver ricevuto nessun cereale, mentre gli uomini ne avevano ricevuti ben 4, tra cui l’avena e Dio, per calmare le sue ire, gli regalò proprio questo cereale!.

Beh insomma … Erba del diavolo o erba per barbari o erba dei poveri, questo cereale si è dovuto accontentare per secoli di fortificare solo i cavalli! Ma qualcuno, in epoca più recente ha cominciato ad osservare che i cavalli godevano davvero di ottima salute e ha avuto la geniale idea di consigliare il consumo di avena agli sportivi. Da qui il passo è stato veloce e in un batter d’occhio l’avena è ricomparsa sulle tavole di tutti noi, dapprima sotto forma di fiocchi per arricchire la nostra colazione poi in chicchi per insalate e minestre.

Fonte di carboidrati a basso indice glicemico e ricco di proteine con indiscusse proprietà tonificanti, l’avena si è guadagnata il primato di miglior cereale per affrontare lunghi periodi di sforzi fisici e mentali.

Ed ora passiamo alla ricetta … ma niente paura, perchè non è richiesto grande sforzo!

L’avena è condita con un semplice sughetto di pomodorini secchi, cipollotto e mandorle, il tutto accompagnato da bietoline o erbette semplicemente stufate. Ricordate solo di mettere in ammollo l’avena (la sera prima per il pranzo o la mattina per la cena) …

In fondo trovate la sezione “Altre idee sul Web” con link ad altre ricette.

Ingredienti (per 3-4 persone)

  • 300gr di avena decorticata
  • un mazzetto di bietoline (o delle erbette)
  • 12 pomodorini secchi
  • 1 cipollotto
  • 10 mandorle
  • olio evo, sale

Utilizzare il più possibile prodotti biologici, senza conservanti, senza zuccheri aggiunti e senza altre sostanze chimiche.

Preparazione

  1. Lavare molto bene l’avena (se possibile lasciare in ammollo almeno 6 ore, in modo che risulti più morbida e facile da cuocere). Mettere in casseruola con 2 parti di acqua se è stata in ammollo, altrimenti con 3 parti di acqua. Portare a bollore, abbassare la fiamma e cuocere per circa 40 min (o per il tempo indicato sulla confezione)
  2. Lavare molto bene le bietoline, ridurle in pezzetti e metterle a cuocere in una 1-Foglie di bietolecasseruola a fuoco basso per una 15 minuti con un po’ di sale. Girare di tanto in tanto e controllare la cottura. Lasciate che l’acqua di cottura evapori in modo che le bietole non risultino troppo acquose
  3. Tagliuzzare i pomodorini secchi e affettare il cipollotto. Mettere in una padella con un filo di olio e un po’ di sale e soffriggere a temperatura bassa. Quando il cipollotto risulta un po’ dorato aggiungere un filo di acqua calda in modo da formare un sughetto. Cuocere per qualche minuto
  4. In una padellina tostare le mandorle a fiamma bassa fino a che non risultino leggermente dorate. Tagliare le mandorle a pezzetti e aggiungerle al sughetto di pomodorini secchi
  5. Quando l’avena risulta pronta, aggiungerla al sughetto di pomodorini e lasciare insaporire a fiamma bassa per qualche minuto
  6. Con un coppapasta formare la base con le bietole e poi con l’avena. Servire caldo e … Buon Appetito!

 

2-Cottura pomodorini secchi e cipollotto

 

Proprietà :

Qualche interessante approfondimento sull’avena:

http://www.mr-loto.it/avena.html

http://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/11784-avena-proprieta-benefici

http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/avena.html

http://salute.leonardo.it/avena-proprieta-e-curiosita-dellerba-del-diavolo

 

Altre idee sul Web :

Una facile ricetta per una fresca insalata:

https://lacucinadellacapra.wordpress.com/2012/06/08/insalata-profumata-di-avena

Ecco qualche idea per quando arriverà l’inverno:

http://galline2ndlife.blogspot.it/2012/10/fare-limpossibile.html

http://www.laviamacrobiotica.it/minestra-davena-lenticchie-e-castagne

 

Grazie per essere passati di qui!

Lydia

Annunci

4 risposte a “Avena con bietoline, pomodirini secchi e mandorle

  1. Avena con bietoline, pomodirini secchi e mandorle
    Intrigante l’excursus (termine improprio dato che non è digressione ma parte della cultura di un cibo) su scozzesi e inglesi. Te lo ruberò per le mie chiacchierate quando parlerò dei tabù alimentari.
    Ciao

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Lydia, i piatti così colorati, semplici e buoni sono la mia passione. Grazie per aver condiviso questa ricetta. 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...